Diritto internazionale Discuti

Trattato internazionale

img_trattati

Il trattato internazionale è un accordo internazionale concluso in forma scritta fra Stati e disciplinato dal diritto internazionale, contenuto sia in un unico strumento sia in due o più strumenti connessi, e quale che sia la sua particolare denominazione.

I trattati, per il diritto internazionale possono anche esser verbali e non stipulati per iscritto. Dopo il 1648 in fatti molti trattato erano verbali. Ma la necessità di sapere in che cosa consisteva l’obbligo assunto, portò a formulare trattati scritti (oggi infatti sono tutti in tal modo), al fine di evitare inutili discussioni riferendosi allo scritto. L’applicazione del trattato si dirige verso gli stati disciplinati dal diritto internazionale. La forma del trattato è libera. Può risultare da una pluralità di documenti scritti in più note diplomatiche. Infatti anche una serie di lettere può attestare una serie di accordi.

Forma del trattato

  • PREAMBOLO: non ha portata obbligatoria e non crea diritti ed obblighi, bensì
    assume una funzione non solo di elenco di stati aderenti, ma dichiara le ragioni
    che hanno indotto gli stati a stipulare quel determinato trattato. E’ quindi uno
    strumento di interpretazione delle norme del trattato.
  • CORPO DEL TRATTATO: è l’insieme degli articoli e delle disposizioni che
    contengono i precetti, le procedure e le norme e quindi creano diritti ed obblighi.
    E’ il nucleo centrale.
  • CLAUSOLE FINALI: in esse sono contenute le norme che disciplinano la vita
    dello stato stesso, ossia l’entrata in vigore, i modi di modifica, la cessazione degli
    effetti, l’estinzione